Diario Creativo meets Valeria Angione. CategoriesStorie a colori

Diario Creativo meets Valeria Angione.

Valeria Angione, classe 1995, è un vulcano di idee e di energia positiva. Nel 2016 ha cominciato, quasi per gioco, a pubblicare video divertenti online, raccontando la sua vita di studentessa. Grazie alla sua simpatia e al suo talento naturale nel coinvolgere le persone, oggi è uno dei personaggi più interessanti e amati del web (il suo profilo Instagram conta oltre 700.000 follower). Anche noi siamo stati contagiati dal suo entusiasmo e, dopo aver scoperto la passione comune per il mondo del colore, abbiamo sviluppato insieme un progetto davvero interessante. Niente spoiler! Leggete l’intervista qui sotto per saperne di più.

Ora possiamo dirlo anche noi. Il tuo libro Ricomincio da Te(cna) – edito da Mondadori – è disponibile in pre-order sulle piattaforme digitali e dal 5 ottobre sarà in libreria. Un traguardo importante. Come nasce l’idea del libro? Che cosa rappresenta per te?

Il libro darà il via ad un nuovo e importante capitolo della mia vita. Rappresenta il mio simbolo di ripartenza. RIPARTI DA TE. Si è parlato tanto di “ripartenza” negli ultimi due anni, così difficili per il mondo intero. Tutti noi abbiamo perso qualcosa… tanti hanno perso qualcuno.
Come ripartire? Come si fa? Ecco credo che si debba iniziare proprio da noi stessi, così sono andata a scavare nel mio passato, e ho provato a ripartire da li. Da quella bimba a cui a scuola “facevano fare Tecna” (la Winx più bruttina per intenderci) e ho provato in qualche modo ad avere la mia rivincita. Nell’ultimo anno e mezzo ho realizzato cose che non avevo nemmeno sognato poiché pensavo fossero troppo grandi e impossibili per una come me. È proprio vero che la vita è imprevedibile. Mai smettere di credere in noi stessi, perché siamo la nostra unica possibilità. Nel libro si parlerà anche di amore, che credo fortemente sia il motore di tutto.

Noi di FILA abbiamo condiviso parte del tuo viaggio. Insieme abbiamo sviluppato i kit di Tratto Video Emotion che alcuni tuoi fortunati follower riceveranno in omaggio con il libro in pre-order. Vogliamo condividere il making of di questi special pack?

Questi evidenziatori sono il simbolo del mio inizio qui sui social.I primi anni ero “quella dei video sull’università” con gli evidenziatori ovunque, anche tra i capelli. È un omaggio a quel periodo che ha dato il via a tutto. I colori sono 4: giallo fluo, blu, lilla (poteva mai mancare? – è il suo colore preferito, ndr) e fucsia.
Ad ognuno è associata una frase, seguita dalla mia firma. Quello blu è il mio preferito: “qui faccio finta di aver capito” lo avrei usato per Diritto Commerciale se fossi stata ancora all’università. Adesso lo userei per i Dpcm (i video sui Dpcm durante il primo lockdown hanno spopolato sui social, ndr).

Come nasce la tua passione per penne, evidenziatori e colori in generale?
È una cosa che ho fin da piccola. Forse sarà che davano colore alle mie giornate grigie sui libri, ma studiare con tanti evidenziatori mi ha sempre aiutata nell’apprendimento. Ancora oggi che ho finito l’università ho una collezione di penne e evidenziatori sparse per tutta casa.

Che cos’è per te la creatività?
Beh io mi nutro di creatività. Senza di essa non sarei qui. Non avrei scritto un libro (che sarà un libro speciale). Ogni giorno mi sveglio e metto in moto il mio cervello per creare qualcosa di nuovo e originale. È anche la bellezza del mio lavoro, fare sempre qualcosa di diverso mi aiuta a crescere ogni giorno di più.

Di che colore vedi il tuo futuro?
Lilla, ovviamente. Come Tecna.