In piazza per scoprire tutti i colori della ricerca CategoriesEventi

In piazza per scoprire tutti i colori della ricerca

Prenderà il via sabato 25 e domenica 26 marzo nelle piazze di tutta Italia la prima edizione di “Coloriamo la ricerca”, l’iniziativa a favore dell’oncologia pediatrica promossa da Fondazione Umberto Veronesi.

Ciascuno potrà dare il proprio contributo per finanziare la ricerca scientifica e colorare di speranza il futuro di tanti giovani pazienti.

Scoprite insieme a Diario Creativo tutti i dettagli dell’evento.

L’impegno di Fondazione Umberto Veronesi per l’oncologia pediatrica

Ogni anno in Italia sono circa 1400 i bambini sotto ai 14 anni che si ammalano di tumore, a cui si aggiungono 800 adolescenti tra i 15 e i 19 anni.
Giovani pazienti che non possono vivere con spensieratezza la loro infanzia e la loro adolescenza a causa delle lunghe cure ospedaliere. Per questo Fondazione Umberto Veronesi nel 2014 ha avviato Gold for Kids: un progetto che finanzia la ricerca scientifica nell’oncologia pediatrica offrendo borse di ricerca a giovani medici e scienziati e contribuisce alla copertura dei costi di avviamento e di gestione dei protocolli di cura, secondo i più elevati standard internazionali.

“Coloriamo la ricerca”: l’iniziativa che scende in piazza

La confezione distribuita nelle piazzeSostenere Gold For Kids e finanziare per il 2017 il lavoro di 15 medici e ricercatori che si dedicheranno allo studio di migliori e più efficaci terapie per la cura di tumori di bambini e adolescenti: grazie a “Coloriamo la ricerca” anche voi potrete contribuire a realizzare tutto questo, insieme a Fondazione Umberto Veronesi, colorando di speranza il futuro dei giovani pazienti. Come? Con delle super matite colorate!

Il 25 e il 26 marzo, le matite Giotto scendono infatti nelle piazze di tutta Italia insieme ai volontari della Fondazione per sostenere “Coloriamo la ricerca” e promuovere così la raccolta fondi per la ricerca nell’oncologia pediatrica.

Per conoscere la piazza più vicina e avere maggiori informazioni sull’iniziativa potete visitare il sito della fondazione: www.fondazioneveronesi.it