Premio LYRA edizione 18/19<br/>Le gite vinte dai primi classificati. CategoriesPremi nazionali per le scuole

Premio LYRA edizione 18/19
Le gite vinte dai primi classificati.

Si sono da poco concluse le gite vissute dai ragazzi della Scuola Secondaria di Primo grado, vincitori dell’edizione 2018-2019 del Premio LYRA. Curiosi di sapere come sono andate? Diario Creativo ve lo racconta.

I vincitori decretati dalla Giuria in viaggio verso Roma.

I ragazzi della 2B dell’I.C. A. Belli di Sabbio Chiese (BS), dopo aver festeggiato la vittoria assoluta per scelta della Giuria, sono partiti alla volta di Roma. Una meta non casuale, ma scelta a partire dal tema del concorso che li ha premiati, infatti, Premio Lyra Affrescarte prendeva spunto dalle opere di Michelangelo e in particolare da “Giudizio Universale”, capolavoro che adorna la Cappella Sistina.
I giovani artisti sono stati impegnati in un programma intenso di due giorni, 27 e 28 settembre, durante i quali hanno vissuto un’esperienza che ha permesso loro di vedere la Città Eterna con le sue meraviglie uniche e di visitare i Musei Vaticani in notturna, vivendo così un’avventura indimenticabile.

I premiati dal voto online in visita a Siracusa!

I vincitori decretati dal voto online, i ragazzi della 2E dell’I.C. Padre Gabriele Maria Allegra di Aci Bonaccorsi (CT), hanno scelto Siracusa come meta della loro gita. Nella meravigliosa città siciliana hanno potuto conoscere diversi luoghi, partendo dal Parco Archeologico della Neapolis per proseguire verso l’Isola di Ortigia con la visita al Castello Maniace, al Duomo e la visione della Santa Lucia di Caravaggio. Il giro poi è proseguito alla volta del Museo Bellomo, dove i ragazzi hanno potuto apprezzare opere artistiche importantissime come l’Annunciazione di Antonello da Messina.
Dopo una notte di ristoro in albergo, i ragazzi e i professori hanno visitato il Santuario della Madonna delle Lacrime, il Museo archeologico Paolo Orsi con i suoi numerosi reperti storici e artistici e infine sono giunti alla piantagione di papiro, l’unica in Europa, con una lezione singolare sulla produzione della carta di papiro secondo antiche tecniche. Dopo il pranzo, i vincitori si sono recati al Tecnoparco Archimede, all’interno del quale hanno visionato tutte le macchine da guerra e le invenzioni del famoso scienziato siracusano. Ultima immancabile tappa prima del rientro? Il castello Eurialo. Luogo incantato che ha saputo lasciare i ragazzi stupiti, chiudendo così i due giorni in bellezza.