La scuola come punto di riferimento per un nuovo futuro. CategoriesEducare alla sostenibilità

La scuola come punto di riferimento per un nuovo futuro.

Un progetto che dà il via a una raccolta differenziata molto speciale.

In cosa consiste ‘Second Life: non ti butto ti riuso!’ il nuovo progetto che F.I.L.A. – Fabbrica Italiana Lapis ed Affini insieme a Giotto hanno organizzato per scuole di ogni ordine e grado per l’anno scolastico 2021-2022?

È un laboratorio collettivo

Che vedrà una serie di implementazioni nel tempo, uno strumento pensato per tutte le scuole di ogni ordine e grado per poter usufruire di percorsi creativi ragionati, e di spunti per realizzazioni fantastiche per ‘educare alla sostenibilità, in modo creativo e colorato.’ Una proposta facile e pronta per rispondere alle direttive di agenda 2030 sulla responsabilità e sull’impegno mondiale per la salvaguardia del pianeta, che lo stesso MIUR sottoscrive e ne promuove la diffusione affinché possa essere parte dei programmi scolastici italiani.

Un progetto che parla di riciclo e di riuso dei prodotti che tutti i giorni passano nelle nostre mani, pensato per diffondere nei ragazzi la cultura della sostenibilità.

Aperto a tutte le scuole di ogni ordine e grado, ricco di spunti imperdibili, ideati da Mook, due eco-designer italiani che da più di 15 anni si occupano di riuso creativo, progettati e realizzati per voi, per stimolare la creatività attraverso laboratori da condividere con i vostri alunni.

Protagonista di questo primo laboratorio che abbiamo pensato per voi è il pennarello. Essendo un prodotto e non un imballo, purtroppo una volta esaurito finisce dentro il sacco dell’indifferenziato. Se invece lo conserviamo, lo raccogliamo e scateniamo la nostra fantasia, può diventare un materiale resistente, pronto all’uso per nuove creazioni piene di colori.

Per questo nasce ‘Second Life: non ti butto ti riuso!’ per ‘riutilizzare’ proprio quello che non si può ‘riciclare’. Il RIUSO diventa un’azione responsabile nei confronti dell’ambiente e un gesto di ‘valorizzazione’ di un oggetto esausto. Perché, dare nuova vita a un oggetto (o prodotto) cambiandone l’utilizzo significa non buttare ‘materia prima’, che andrebbe distrutta, ma trasformarla in un prezioso materiale pronto per nuove creazioni.

Questo processo intellettivo, questo nuovo sguardo sulle cose volto a un nuovo utilizzo diventa un percorso per attivare il pensiero creativo o come lo chiamerebbe Edward De Bono, il pensiero laterale, fondamentale nell’educazione dei bambini e dei ragazzi, per permettere loro di sviluppare la capacità di elaborare processi mentali aperti a nuovi stimoli, a nuovi apprendimenti, a nuove sfide.

Partecipare è semplice!

  1. Iscrivetevi alla Newsletter di DiarioCreativo per non perdere tutti gli spunti che verranno pubblicati in questo ‘diario ricco di progetti’, ideati per le scuole e realizzati insieme ai nostri eco-designer, pensati per abbellire e dare colore a tutte le scuole italiane;
  1. Raccogliete più pennarelli scarichi possibili e invitate i bambini o ragazzi a partecipare e a cooperare al progetto, non gettando i pennarelli esausti;
  1. Quando avrete un numero sufficiente di pennarelli, potrete iniziare a realizzare un’opera di eco-design seguendo gli spunti che nel frattempo avremo pubblicato;
  1. Entrerete a questo punto nella pagina dedicata alla voce del menù ‘La matita delle idee. Educare alla sostenibilità o nel banner dedicato a ‘Second Life: non ti butto ti riuso! dentro DiarioCreativo e accederete al bottone ‘carica qui il tuo elaborato’: dovrete compilare il form e allegare 3 foto da 3 MB massimo, dell’opera realizzata.
  1. La scuola che caricherà le foto dell’opera riceverà in omaggio (a partire dal mese di febbraio) il Kit di 144 matite di grafite LYRA temagraph
  1. Le opere di tutte le scuole saranno visibili nella gallery di DiarioCreativo. Mentre su Facebook verranno pubblicati i lavori che rispecchieranno al meglio gli spunti dati dai nostri eco-designer.

Seguiteci iscrivendovi alla newsletter di DiarioCreativo per non perdere nemmeno uno dei contributi realizzati da Mook, pensati per innovare gli spazi dentro le nostre scuole, e colorare di nuovi colori la scuola italiana.

E ora via con la raccolta differenziatissima dei pennarelli!