Tempo di Design Week 2018: </br>Milano, un cantiere creativo ricco di spunti CategoriesEventi

Tempo di Design Week 2018:
Milano, un cantiere creativo ricco di spunti

Fino al 22 aprile Milano sarà un grande cantiere di idee per designer, progettisti e artisti di tutto mondo. E’ iniziata la Design Week, uno degli eventi più attesi dell’anno, che pone sotto i riflettori il genio creativo italiano: divertitevi a ripercorrere insieme a Diario Creativo alcuni del momenti clou della storia del design in Italia e partite alla scoperta dei luoghi simbolo di questa colorata festa ricca di spunti alla scoperta dei luoghi del design.

Una vetrina del design italiano e delle sue icone senza tempo

Sono migliaia i creativi di ogni parte del mondo che ogni anno, attorno alla metà di aprile, arrivano a Milano per scoprire le ultime tendenze in fatto di design e progettazione. Si tratta di un appuntamento imperdibile che si ripete dal ’61 ogni in occasione del Salone del Mobile, una vera e propria vetrina del design italiano, celebre in tutto il mondo. Un design con le sue icone senza tempo, che hanno contribuito ad affermare a livello internazionale il gusto italiano: non solo personaggi come per esempio Gio Ponti, Vico Magistretti, Bruno Munari, Enzo Mari, ma anche oggetti particolarmente significativi in termini di qualità, innovazione e creatività. Su tutti da ricordare senza dubbio Tratto Pen di FILA, la penna-pennarello nata nel 1975 che nel 1979 vinse il prestigioso Compasso d’Oro, entrando nella storia del design come simbolo di libertà espressiva, in grado di integrare estetica ed ergonomia e democraticamente alla portata di tutti.

Tratto Pen: al fianco di chi crea

A più di 40 anni dal lancio Tratto Pen è ancora al fianco di architetti, designer, progettisti e di tutti quegli appassionati che viaggiano con carta e penna sempre a portata di mano, alla costante ricerca di ispirazione e di nuove strade da esplorare. E quale occasione potrebbe essere migliore della Design Week, per catturare spunti e appuntare idee, schizzi e suggestioni?

I luoghi della Design week: i distretti della creatività

Scoprite insieme a Diario Creativo i luoghi simbolo della Design Week, da visitare muniti del vostro Tratto Pen, per essere certi di non perdere nemmeno un dettaglio.

  • La zona Tortona, dove tutto ebbe inizio

Il luogo simbolo per eccellenza del Fuori Salone – gli appuntamenti collaterali al Salone del Mobile – dove furono organizzati i primi eventi di tendenza. Quest’anno, da non perdere Containerwerk, installazione sugli scenari del micro-living, oltre alle due esposizioni collettive nazionali  “Norwegian Presence” e “Swiss Design District”.  

  • L’isola, la new entry
    Benché sia da tempo incubatore di tendenze e avanguardie artistiche multietniche, questo quartiere a ridosso della stazione Garibaldi ospita solo dallo scorso anno gli eventi del Fuori Salone. Da segnalare in modo particolare la presenza di designer emergenti e botteghe artigiane.
  • Brera, il salotto della Design Week

Elegante ed esclusivo, questo quartiere ospita alcuni dei più importanti showroom di designer e brand dell’home decoration, da visitare passeggiando fra austeri palazzi e il caratteristico orto botanico di Brera. Particolarmente significativa la rassegna organizzata a Palazzo Clerici e dedicata al futuro dell’abitare.

  • Lambrate, la linfa vitale della periferia

Un tempo quartiere proletario per definizione, oggi scelto da architetti e designer, nell’edizione 2018 del Fuori Salone Lambrate ospita gli eventi legati al food e all’arredamento di ristoranti, alberghi e locali di tendenza.