Second Life: non ti butto ti riuso!<br />Progetto scuola 2021-2022. CategoriesEducare alla sostenibilità

Second Life: non ti butto ti riuso!
Progetto scuola 2021-2022.

Un tutorial di optical art per partire alla grande!

‘Quadri coloratissimi e optical’ per una scuola che si rinnova

È il risultato che vorremmo ottenere insieme a voi, con i nostri pennarelli esausti colorati e fatti di materiale resistente, che una volta assemblati, possono diventare magnifici quadri di un’installazione. Dove? In classe naturalmente!

Le ‘texture’ utilizzate nei tessuti oppure i quadri di Optical Art o Op Art (il cui padre è stato Victor Vasarely) possono diventare magnifici spunti per realizzare installazioni coloratissime d’effetto con elementi semplici. Per poter procedere spediti all’obiettivo però è importante partire da una progettualità mirata e puntuale. Buttate giù di getto su di un foglio alcuni schizzi, idee, spunti, per facilitare il progetto finale. Più si è in grado di progettare in anticipo il risultato, più andremo veloci e decisi nella realizzazione. E potremo implementare i nostri quadri nel tempo avendo la pazienza di costruire insieme ai bambini magnifiche installazioni.

 

Etica e estetica: per un’educazione alla sostenibilità

Parlare ai bambini o ai ragazzi di eco-design o design della sostenibilità significa unire l’estetica basata su semplicità ed economia, recuperando contemporaneamente un’etica dei valori del rispetto e della cura delle cose che ci circondano.

Difficile? No, ce lo spiega in modo facile Carlo di Mook, che abbiamo già incontrato nei precedenti articoli su Diario Creativo, accompagnandoci alla scoperta di tutti i passaggi che portano a un risultato davvero semplice e sorprendente!

 

Eco-sostenibilità e grandi designer

Molti dei grandi designer del passato e del presente hanno lavorato e lavorano ogni giorno per rendere i nostri manufatti sempre più eco-sostenibili, oppure semplicemente ecologici così definiti per il processo di pensiero che si nasconde dietro ad un oggetto: dalla ricerca di materiali, alla costruzione, all’assemblaggio, alla produzione, tutto oggi viene progettato verso un’attenzione alla riduzione dell’impatto produttivo sull’ambiente seguendo i dettami delle buone pratiche definite dall’Europa.

Progettare con materiale di ‘scarto’ è un pensiero ecologico, è un pensiero di eco-design e inoltre è utile a noi, perché stimola la creatività, e all’ambiente perché consente minori consumi energetici.

 

L’invito è di rinnovare lo stesso laboratorio proposto qui con i vostri alunni aggiungendo la vostra creatività e la vostra fantasia. Una volta realizzato il progetto che avrete preventivamente ideato, fotografatelo e caricatelo su Diario Creativo dentro la sezione La Matita delle Idee – Educare alla sostenibilità – Second Life: non ti butto ti riuso! Così da poterlo condividere con le altre scuole.

Le scuole che invieranno uno o più elaborati avranno in omaggi un kit di 144 matite LYRA temagraph.

 

Buona visione e a presto con nuovi spunti di creatività.

Continuate a seguirci iscrivendovi alla newsletter di Diario Creativo le sorprese continuano…