Un’estate a regola d’arte: la musica CategoriesEducazione creativa

Un’estate a regola d’arte: la musica

Questa settimana Diario Creativo vi porta alla scoperta della connessione tra musica e colori. Tranquilli, non è un errore, avete capito bene… ecco 3 semplici giochi per coinvolgere grandi e piccini!

Tutti i colori della musica

Lo sapevate che si può fare musica anche con i colori? Perché ogni suono ha una sua propria intensità che può essere riprodotta con il colore. Alcuni tra i più celebri artisti e musicisti – ma anche noti scienziati – hanno infatti dedicato diversi loro studi alla relazione tra musica e pittura.

Fate scoprire ai vostri ragazzi, anche ai più piccoli, il mondo di colore che si cela dietro ai suoni con questi 3 facili e divertenti giochi da fare nelle calde giornate d’estate, magari sulla spiaggia per riposarsi tra un bagno e l’altro o, perché no, in viaggio, per trascorrere il tempo senza annoiarsi.

1) Il colore delle emozioni

  • Ascoltate tutti insieme la radio o alcune canzonidi diverso genere musicale (rock, pop, melodico, ecc…) e chiedete ai ragazzi di descrivere le emozioni suscitate da ciascun brano. Per esempio, una canzone romantica potrebbe apparire malinconica, mentre l’ultima hit pop in vetta alle classifiche indurre allegria e voglia di ballare.
  • Una volta individuate le diverse sensazioni potreste scegliere insieme il colorepiù adatto per rappresentarle.

Questo piccolo gioco, oltre che divertente e coinvolgente – perfetto per un viaggio in macchina – può costituire anche l’occasione per riflettere con i più piccoli sulle emozioni e sugli stati d’animo.

2) Un concerto di colori

Una volta osservato come colori e suoni possano suscitare emozioni simili, potrete coinvolgere tutti in un originale gioco di “traduzione” della musica in pittura:

  • Scegliete un brano strumentale del genere che preferite. Non solo musica classica, ma anche per esempio jazz o, perché no, anche ritmi afro.
  • Divertitevi insieme ai vostri figli arappresentare su un foglio le emozioni provate durante l’ascolto, utilizzando colori diversi a seconda dei diversi strumenti musicali percepiti.

3) Musica maestro

  • Ascoltate tutti insieme alcuni brani musicali diversi. Per esempio musica classica, rap, rock, brani tratti dall’opera…
  • Quindi mostrate, aiutandovi con un libro o con lo smartphone, alcune opere celebri di ogni tempo. Per esempio La Gioconda di Leonardo da Vinci, Il Giudizio Universale di Michelangelo, Guernica di Picasso, I girasoli di Van Gogh…
  • Il gioco consisterà nell’accoppiare brani e opere, motivando le diverse scelte. Il confronto dei vari punti di porterà risultati molto originali, stimolando di certo un interessante dibattito.

Vi sono piaciuti questi giochi: continuate a rimanere con Diario Creativo per scoprire nelle prossime settimane tante altre idee.